Home > Offerta formativa

CIC - Centro Informazione e Consulenza

Attività del Centro Informazione e Consulenza  del Liceo Machiavelli.

Istituito per il DPR 309/ 90, art. 106, “il centro di informazione e consulenza è rivolto agli studenti all'interno delle scuole secondarie superiori. I centri possono realizzare progetti di attività informativa e di consulenza concordati dagli organi collegiali della scuola con i servizi pubblici e con gli enti ausiliari presenti sul territorio. Le informazioni e le consulenze sono erogate nell'assoluto rispetto dell'anonimato di chi si rivolge al servizio. Gruppi di  studenti anche di classi e di corsi diversi, allo scopo di far fronte alle esigenze di formazione, approfondimento ed orientamento sulle tematiche relative all'educazione alla salute ed alla prevenzione delle tossicodipendenze, possono proporre iniziative da realizzare nell'ambito dell'istituto con la collaborazione del personale docente, che abbia dichiarato la propria disponibilità'.”

La commissione CIC del Liceo Machiavelli è costituita da otto docenti, che insegnano nei diversi indirizzi della scuola  e  da una  educatrice professionale  dell'Azienda sanitaria di Firenze, che si avvale della collaborazione degli operatori del SerT dell'ASL 10.

Per il corrente anno scolastico la commissione CIC  presenta i seguenti servizi agli studenti:

PUNTO ASCOLTO

Servizio aperto a tutti gli studenti per problematiche personali, affettive, familiari, scolastiche, condotte di dipendenza. E' garantito l'anonimato e gli alunni possono accedervi senza la presenza dei genitori.
Il servizio è rivolto anche agli insegnanti, che vogliono confrontarsi su problematiche specifiche dei propri alunni; è offerto ai genitori che desiderano consulenze e indicazioni dei servizi presenti sul territorio.
Sono  garantiti l'anonimato e la riservatezza, salvo l'autorizzazione degli interessati alla comunicazione dei contenuti dei colloqui agli insegnanti e/o i genitori.
Il Punto ascolto è un servizio di consulenza in ambito e orario scolastico, finalizzato alla promozione e al miglioramento della vita nella scuola. E' svolto in entrambi i plessi scolastici, in cui è  presente, secondo un calendario prestabilito, una operatrice del Sert.

Nuove modalità di accesso al Punto Ascolto

In ogni consiglio di classe un docente è designato referente per il CIC  che terrà i contatti tra l'utenza e la dott.ssa Giuliani. Pertanto alunni, docenti e genitori che lo desidereranno, dovranno rivolgersi al referente CIC per la classe.
Nell'anno scolastico in corso, dal 18 novembre, sarà a disposizione degli alunni uno sportello di aiuto, con orario settimanale così organizzato:
venerdì dalle 11 alle 12 - palazzo Rinuccini-biblioteca
sabato dalle12,15 alle 12,55 - palazzo Frescobaldi-terzo piano aula CIC

Il servizio è a cura della Prof.ssa  Avv. Deborah Lombardi.
Per accedere allo sportello, gli allievi si prenoteranno presso i custodi, ponendo in apposito registro il loro nome (o soprannome) e la classe frequentata.

È stato distribuito a tutti i coordinatori di classe materiale informativo circa i centri che si occupano di disagio giovanile e di disturbi dell'alimentazione.
Per notizie più dettagliate su altri progetti di durata annuale, vedere i progetti presenti nel P.O.F. dell'Istituto.
Per i genitori che intendono approfondire le problematiche dei loro figli adolescenti il Comune di Firenze ci segnala questo servizio:
http://genitorincorso.comune.fi.it (link esterno)
 

Torna su